Libido arbitrio

Schiele+-+Embrace+-+1917

Egon Schiele – Embrace


Libido arbitrio

Radioattività che gocciola sulla superfice sporca di finestre tristi, mentre dallo sguardo vuoto, pupille inglobate da iridi cosmiche catturano realtà abbagliata di lampi e tuoni. La sorda quiete della stanza, in presenza di lei che mai vedrò, né toccherò con l’amore in cui non credo, freme nelle mie cellule, nella mia assenza di coscienza lucida. Un’illusione in groppa a cammelli sulle lande del deserto, che sfuma dai pacchetti di sigarette vuoti, abbandonati sulla polvere che ricopre il pavimento. Il bisogno schizoide di sfiorare seni rosei, delicati e soffici, di farsi divorare da vagine umide di passione, echeggia intrecciandosi al suono dell’ottone, come diabolica perversione. Forse un altro goccio di vino avrà la risposta che un Dio non può dare, forse.


Licenza Creative Commons
Libido arbitrio diAnasse Nabil è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...