Le voci della mia barba.

tumblr_ns66zeHr1o1specoro1_1280

Jean-Michel Basquiat


Le voci della mia barba.

Ho visto e non ho avuto paura, non ho chiuso gli occhi, ho smesso di pensare. Il pizzetto sotto le mie labbra restò solo per qualche tempo, quel che bastava per smettere di sudare di incubi nel buio della mia stanza. Lo accarezzai, dovevo pensare. A fianco del divano una bottiglia di vino da quattro soldi semi vuota, con il tappo già bucato. Fuori tempeste e pioggia inseguivano l’azzurro ed il sole di maggio, io intanto ascoltavo le piccoli voci della mia barba mentre arrotolavo sigarette e pensavo. Sentivo che dovevo prendere il mio taccuino poggiato sul tavolo, lì dove poggiava anche il sassofono e qualche libro. Non avevo la forza di farlo, dovevo fumare, c’era così tanto pathos nel farlo, sotto quel tetto di luci che facevano da sfondo alle antenne, poco dopo quando crebbe l’argentata pupilla. E’ così facile parlare, più di quanto lo sia pensare, forse quanto spegnere una candela che s’è già spenta mentre ti avvicini ad essa. Ma poi restai fermo ad aspettare che i miei occhi si abituassero, almeno per vedere le mie mani, stringerle e dirmi di no, che non potevo di nuovo. Avrei pensato mi dissi, lo disse anche lui. Credo sia un fatto strano, quello di sentire la propria barba; credo sia bipolare. E’ come un corvo che stringe la mia spalla, con la sua sapienza e i suoi artigli, mentre bisbiglia all’orecchio quel che non vorrei, o forse vorrei, sentire. Vedo attraverso i suoi occhi quello che mai prima, ma che sento di aver vissuto. Ho paura avvolte, quando penso. Nei miei sogni un ectoplasma di sadica follia prendeva il possesso di quello che sono, io dovevo solo fuggire. Lui, l’irrequieto ammasso di peluria secca, mi riportava alla realtà, anche se distorta per qualche attimo; il tempo che impiega una caffettiera a fischiare, di solito. Ma è questo che mi duole più d’ogni altra cosa, il solito.

© Copyright 2016 All rights reserved.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...